Rassegna Stampa

15 ottobre 2019

Manovra

Il punto: l’Iva, la famiglia, gli idraulici e Quota 100

Fonte: Public Policy

“Nonostante la necessità di reperire, ed è stato faticosissimo, 23 miliardi per bloccare l’incremento dell’Iva, senza rimodularla abbiamo trovato ulteriori risorse che ci permetteranno di dare un segno della direzione politica di marcia di questo Governo”: sono le parole pronunciate ieri dal presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, mentre era in visita ad Avellino. Per la manovra oggi è un giorno decisivo: stasera (alle 21) il Cdm si riunirà per approvare il Documento programmatico di bilancio – una sintesi della manovra vera e propria – che poi entro mezzanotte dovrà essere spedito a Bruxelles.

Il decreto fiscale e l’articolato complessivo della legge di Bilancio dovrebbero invece essere approvati in un successivo Consiglio dei ministri che si terrà, probabilmente, lunedì 21. “La maggioranza è compatta, c’è un progetto politico complessivo”, ha rassicurato il premier. Ma quelle che mancano alla riunione di stasera saranno ore febbrili, e si lavorerà fino all’ultimo per definire le misure. Per il capitolo “famiglia” si prevede la creazione di un fondo unico di circa 2 miliardi di euro, dove confluiranno le misure già in campo (bonus bebè e voucher asili nido) aprendo la strada all’assegno unico per i figli a carico. Sono allo studio anche detrazioni specifiche per una serie di spese – come l’idraulico, il ristorante o il parrucchiere – per chi sceglie il pagamento elettronico.

Condividi: