Rassegna Stampa

26 novembre 2018

Regionalismo Differenziato

Fontana, Zaia e Bonaccini sollecitano Governo per Intese

Fonte: regioni.it

I presidenti delle regioni Lombardia, Veneto ed Emilia-Romagna, Attilio Fontana Luca Zaia e Stefano Bonaccini, hanno scritto una lettera congiunta al premier Giuseppe Conte nella quale si chiede che “venga presa una decisione sul documento” relativo all’autonomia “che abbiamo inviato oltre un mese fa”, spiega Fontana.

Nella lettera, si sottolinea come “il percorso intrapreso rappresenti un’opportunità importantissima non solo per i rispettivi territori, ma per l’intero Paese”, con una logica finalizzata “a riordinare e semplificare – prosegue la missiva – il funzionamento delle istituzioni, ammodernare il rapporto tra cittadini e pubblica amministrazione, ridurre i tempi di risposta alle esigenze delle imprese, contenere gli oneri di funzionamento macchina pubblica”.

“Ciascuna delle nostre Regioni – scrivono ancora Bonaccini, Fontana e Zaia nella missiva – nei limiti fissati dalla Costituzione, ha ricercato quelle peculiari forme di autonomia ritenute le più confacenti ai bisogni e alle caratteristiche specifiche del proprio territorio, del proprio tessuto sociale, degli obiettivi condivisi dalle rispettive comunità”.

L’appello è stato rivolto al presidente Conte anche sulla base “del positivo lavoro del Dipartimento per gli affari regionali che – spiegano i tre Presidenti di Regione – in coerenza con il Programma di governo da Lei presentato alle Camere, ha attivato le opportune sedi di confronto e approfondimento tecnico-politico anche con i diversi Ministeri interessati, si possa addivenire finalmente alla sottoscrizione delle rispettive Intese”.
Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, risponde a stretto giro che sull’autonomia il Governo non farà “in tempo a portalo domani in Consiglio, ma sicuramente stiamo lavorando con i vari ministri, nell’ambito delle rispettive competenze, su quelle che sono le varie materie, perchè occorre definire un perimetro tra competenze statali e regionali che consenta poi a tutto il sistema Italia di poter realizzare gli interventi sull’autonomia”.
“Per quanto riguarda l’autonomia”, assicura Conte, “ci siamo riservati di approfondire quanto prima questo tema”.

26 novembre 2018

Condividi:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi