Rassegna Stampa

24 settembre 2018

Governo

Decreto migranti e sicurezza. Cosa cambia per l’assistenza sanitaria

Fonte: quotidianosanita.it

Il provvedimento è stato approvato oggi all’unanimità dal Consiglio dei Ministri. Viene abrogato, di fatto, l’istituto del rilascio del permesso di soggiorno per motivi umanitari e introdotta una tipizzazione delle tipologie di tutela complementare. Tra queste, le condizioni di salute di eccezionale gravità che impediscono temporaneamente il rientro dello straniero in condizioni di sicurezza. Il permesso di soggiorno per richiesta asilo non consentirà l’iscrizione all’anagrafe dei residenti, ma si potrà comunque accedere ai servizi del Ssn. In via sperimentale taser alla Polizia Municipale nei Comuni con più di 100 mila abitanti. IL TESTO DEL DECRETO

24 settembre 2018

Condividi:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi