Rassegna Stampa

11 giugno 2018

Federalismo

19 giugno probabile confronto fra Emilia-Romagna e Governo

Fonte: regioni.it

L’Emilia-Romagna non perde tempo. La prossima settimana, forse già martedì 19 giugno, il presidente Stefano Bonaccini incontrerà il ministro agli Affari regionali, Erika Stefani (cfr. notizia precedente), per avviare col nuovo Governo Lega-M5s la trattativa sull’autonomia. Ad annunciarlo è lo stesso Bonaccini, in una nota. “La prossima settimana, probabilmente martedì – spiega il presidente – incontrerò a Roma la ministra per l’avvio del negoziato con il nuovo Governo sulla maggiore autonomia per l’Emilia-Romagna, per avere numerose competenze in più, da gestire direttamente e con risorse certe, in aree strategiche per continuare a crescere vsenza lasciare indietro nessuno: politiche per il lavoro, istruzione, sanità, tutela dell’ambiente e dell’ecosistema, relazioni internazionali e rapporti con la Ue con risorse certe”.

Bonaccini ringrazia Stefani “per la disponibilità ad affrontare subito un tema, quello dell’autonomia, sul quale facciamo sul serio”. Il Presidente ci tiene a ricordare che proprio l’Emilia-Romagna fu “la prima regione nell’ottobre 2017 a firmare la dichiarazione di intenti con l’allora presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, per l’avvio del percorso, cui seguirono Lombardia e Veneto”. Un atto che ha poi “portato alla pre-intesa firmata lo scorso 28 febbraio col Governo dalle tre Regioni”.

Un percorso che “ora riprende e che vogliamo portare fino in fondo- afferma Bonaccini- insieme alle parti sociali, come abbiamo fatto fin dall’inizio, e con la massima condivisione possibile in Assemblea legislativa. In Italia e’ arrivato il momento di veder premiate le regioni virtuose e con i conti in ordine. E l’Emilia-Romagna lo e'”.

11 giugno 2018

Condividi:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi