Rassegna Stampa

15 ottobre 2018

Pensioni

Ok alla Quota 100 e alla proroga dell’opzione donna

Fonte: pensionioggi.it

Le novelle sono contenute nella Legge di Bilancio approvata ieri da Palazzo Chigi. Dentro pure il taglio delle pensioni d’oro superiori a 4.500 euro netti al mese.

Via libera del Governo alla legge di bilancio per il 2019. Palazzo Chigi ha dato ieri il consueto disco verde alla manovra per il 2019 che entro i primi di novembre sarà consegnato al Parlamento per l’avvio dell’iter legislativo che si concluderà a fine dicembre. Accanto al disegno di legge di bilancio l’esecutivo ha approvato due decreti legge, uno contenente la sanatoria fiscale, l’altro riguardante misure per sburocratizzare il paese.

Come cambiano le pensioni

Confermato espressamente nel corso della conferenza stampa tenuta dal Ministro del Lavoro, Luigi di Maio, il pacchetto di misure sul fronte previdenziale con il varo della quota 100 per dare più flessibilità nell’accesso alla pensione per chi ha raggiunto i 62 anni e 38 di contributi. La quota 100 sarà senza penalizzazioni e dovrebbe partire da febbraio anzichè da aprile. Ci sarà anche la proroga dell’opzione donna, cioè la possibilità per le lavoratrici dipendenti ed autonome di uscire anticipatamente accettando il ricalcolo contributivo dell’assegno. Di Maio ha pure confermato l’assorbimento nella legge di bilancio del taglio alle pensioni d’oro (che colpirà gli superiori a 4.500 euro netti mensili) assieme alla cancellazione dei privilegi sulle pensioni dei sindacalisti. Dal quale si punta a racimolare un miliardo di euro in tre anni.

15 ottobre 2018

Condividi:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi