Rassegna Stampa

13 febbraio 2020

SARS-CoV-2

La ricercatrice precaria che ha isolato il virus sarà assunta dallo Spallanzani

Fonte: Corriere.it

«Ma non è l’effetto della scoperta», spiegano dall’ospedale. La richiesta alla Asl partita a novembre, ora il nullaosta: Francesca Colavita sarà dirigente biologo

Francesca Colavita, la giovane ricercatrice precaria che pochi giorni fa ha isolato il nuovo coronavirus insieme ad altre colleghe, sarà assunta dall’ospedale Lazzaro Spallanzani. È quanto si apprende da fonti del nosocomio, che precisano che l’assunzione, in realtà, non è il risultato diretto del contributo dato all’isolamento del virus. «È in data 8 novembre 2019 – quindi ben prima che scoppiasse l’epidemia – che avevamo chiesto alla Regione Molise il nulla osta per prendere la dottoressa Colavita» dalla graduatoria del concorso pubblico molisano al quale aveva partecipato, spiegano dall’ospedale. «Oggi questo nulla osta è arrivato e quando la dottoressa Colavita tornerà dall’Inghilterra, dove è andata per motivi professionali, firmerà il contratto di assunzione», aggiungono dal nosocomio, sottolineando che «è solo una questione burocratica».

Condividi: