Rassegna Stampa

21 luglio 2021

La Cina boccia nuove indagini dell’Oms sull’origine del Covid

Fonte: Agi

Pechino accusa di “arroganza” l’Organizzazione mondiale della sanità e la invita “a trattare il tracciamento dell’origine del Covid-19 come una materia scientifica, liberandosi delle interferenze politiche”

La Cina ha bocciato il piano per una seconda fase di indagini sull’origine della pandemia di Covid-19 avanzato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.

“Non accetteremo un simile piano per il tracciamento delle origini”, ha dichiarato il vice ministro della Commissione Nazionale per la Sanità, Zeng Yixin, “perchè in alcuni aspetti non ha rispetto per il buonsenso e sfida la scienza”.

21 luglio 2021

Condividi:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi